mercoledì 29 luglio 2015

Gli ultimi tre mesi

"...tre mesi sono lunghi da passare..." cantava Rosanna Fratello, invece per me sono trascorsi in un attimo senza nemmeno avere il tempo di aggiornare questo Blog sulle mie/nostre attività radiantistiche!
Cercherò di riparare raccontando, per sommi capi, cosa si è fatto i questo lasso di tempo...
Come sempre mi sono diviso tra le attività delle due associazioni... ma cercherò di andare per ordine ( se riesco a ricordarmi tutto... od almeno quello che ancora ricordo).
La seconda domenica di maggio la consueta "Caccia alla Volpe" organizzata dalla Sezione ARI di Ancona, quest' anno la location è stata il parco di Posatora, bella la posizione, scarsetta la partecipazione, però tutto sommato un' attività divertente, forse bisognerebbe coinvolgere i ragazzi delle scuole perchè così diamo l'impressione di essere dei "giuggioloni" che giocano con le radio... ma qui il discorso sarebbe lungo!
Alcune immagini, sul solito abum di Picasa, renderà sicuramente meglio l' idea, clicca qui per accedere alle foto.

E' continuata la collaborazione con Francè, IW6CVN per la sperimentazione dei 76 GHz durante i contest ARI nel mese di giugno e luglio, qui la location è stata più variegata. Abbiamo incominciato a giugno da Paterno per tentare la tratta con Cingoli (I6CXB/6), ci siamo spostati poi verso Sappanico/Montesicuro per arrivare infine sul Monte Conero per effettuare  i collegamenti con Marco, IW6DCN e Giovanni, IK6EFN. A luglio invece ci siamo spostati dalle parti del senigagliese, CXB da casa ed EFN da Pietralacroce,  ed anche in questo caso il discorso sarebbe lungo...!
Come sempre cliccando qui si raggiunge l' album relativo.

  
A metà giugno si sono svolti i due Contest "classici" per la nostra sezione ARI di Ancona anche se quest' anno con una grossa novità (sembra il testo di Dalla), l' Ancona ATV Contest è stato sospeso per dar spazio al Contest ATV IARU reg.1. Manco a farlo apposta (come si direbbe in anconetano) la IARU ha scelto proprio il secondo week end di giugno per il loro contest ATV... anche nostro perchè sponsorizzato dal Comitato Regionale Marche dell' ARI. 
Ma procediamo con ordine, Sabato ho partecipato al primo dei due contest ovvero l' "Old Mode" collegando le solite 3 stazioni partecipanti in zona, ovvero, i6cxb da casa, i6qiz dal duomo di Ancona, iw6dcn da Barcaglione, poi ho dovuto tagliar corto per l' inizio del contest ATV.

 
Da sabato pomeriggio a domenica il Contest ATV IARU (30 ore)!!!
Che dire, è stato un weekend intenso per l' ATV, partecipazione non altissima, propagazione altalenante, WX discreto da noi ma pessimo in zona 3. Sabato un solo collegamento, con Alessandro, iw3rmr, non facile la ricezione da parte mia... poi la propagazione è arrivata ed il segnale che ho ricevuto è stato da P5++.
Domenica con l' aiuto di Francesco, iw6cvn ci siamo divertiti, abbiamo provato con Marco, iw6dcn sui 23 e sui 13cm, con Alessandro, iw6chn  ed infine con Francesco che operava la stazione IQ3ZB. Con ik3hhg & c. è stato interessante, i segnali a 23cm erano ottimi in entanbe le direzioni, poi abbiamo voluto provare anche sui 13 e 3 cm. Abbiamo tentato un "crazy test" (come direbbe un nostro amico) e la cosa ci è riuscita! Non avevo preventivato l' attività su queste due ultime bande ma abbiamo voluto provare (io e Francè) a "butter su" un convertitore per i 13 cm su una parabola da 1,20m, lo abbiamo collegato ad un misuratore di campo ed incredibilmente il segnale è comparso forte e chiaro immezzo ad un mare di altri segnali. Cosa analoga è successa per i 10 GHz, sull' entusiasmo dei 13cm abbiamo voluto provare anche su questa banda ed anche qui il segnale è giunto senza troppi problemi.. Set up analogo al precedente, parabola da 1 metro ed LNB, prima con uno a PLL non modificato ( vedevamo solo il "panettone" ma non demodulava perchè capitava nella banda AM) poi con un LNB "modificato" il segnale è caduto in banda RX Sat e la demodulazione è stata ottima!
Abbiamo proseguito collegando Fabio i6cxb, che puntualmente ogni anno, per l' occasione, rispovera le sue cose per l' ATV, ed infine abbiamo tentato il collegamento con Giuliano, i3ngl ma a cusa delle pessime condizioni meteo che erano sopraggiunte, dalle sue parti, non siamo riusciti a vederci e nemmeno quasi a sentirci sui 2 metri!
Detto così potrebbe sembrare che i risultati siano stati deludenti, a parte il divertimento, invece (anche in questo caso) incredibilmente sono, anzi siamo, giunti terzi nella classifica generale!!! Forse sarà anche dovuro al fatto che alcune delle nostre tratte si avvicinavano ai 300 Km...! 
Mentre il team di IQ3ZB, capitanato da ik3hhg, è arrivato, ancora una volta, primo! Una bella soddisfazione per i Radioamatori italiani! Tutto sommato anche il numero dei partecipanti italiani (o meglio quelli che hanno inviato il Log) è buono, 13 su 47 totali.

Alcune immagini a questi due album: contest "old Mode" ed Contest ATV IARU

Le attività radiantistiche sono continuate con il CISAR Ancona con la classica attività di "Radioamatori in Montagna", senza che mi dilungo a scrivere qui di seguito un video su You-Tube che racconta qualcosa circa questa manifestazione.


Ho interrotto la presenza a Radioamatori in Montagna per effettuare la radioassistenza alla gara podistica "4 Trofeo podistico M. Galeazzi" ad Ancona, questo è il link alle foto


Come ricompensa poi ci ha fruttato un prosciutto che poi è stata la scusa per incontrarci in sezione e fare una merenda tutti insieme...

















...poi tanti lavoretti in Lab, ma anche qui i discorsi sarebbero lunghi, cercherò di presentarli successivamente, in tempo quasi reale, man mano che realizzo qualcosa di interessante.
Voglio solo accennare all' ottimo lavoro di Cesare, i6xck intorno al Flex 1500 (RTX, SDR, QRP) ed il transverter a 144 MHz abbinato per essere usato come IF nel sistema a 10 GHz.
 

La storia continua...

lunedì 13 aprile 2015

La "Due Giorni del Microodista"



Nel week-end appena trascorso  si è svolta, presso la seda ARI di Modena, la decima edizione dell’ ormai classico appuntamento di tutti gli operatori dal Gigaherz in su, ovvero la “Due giorni del Microondista”. La manifestazione è nata dall’ esigenza di testare, con strumenti difficilmente a disposizione dell’ autocostruttore “medio”, le proprie apparecchiature, i dispositivi rimediati magari in qualche fiera od acquistati in rete, le antenne… e tutto quanto fa microonde!
Tutto ciò è reso possibile grazie ad alcuni OM che mettono a disposizione la loro strumentazione, smontandole dai loro rispettivi laboratori e reinstallandole sui banchi messi a disposizione dagli organizzatori, per molti anni dal CRBR e quest’anno dall’ ARI di Modena; quindi il ringraziamento  va a Giovanni, IK6EFN ed a Riccardo IK4PNJ che sono stati sempre presenti in tutte queste 10 “puntate” ed a tanti altri OM che in alcune edizioni hanno portato strumentazioni particolari, come ad esempio Dino con un banco automatico per fare alcune misure specifiche per la caratterizzazione delle testine di rumore… il ringraziamento va anche a chi ha organizzato la “logistica”  ma soprattutto a chi l’ha ideata 10 anni orsono come Goliardo, I4BER ed un ricordo particolare va a Vico, I4ZAU che fu un accanito sostenitore fino ai suoi ultimi anni di vita!
A corollario della manifestazione qualche test “indoor” delle apparecchiature più “estreme” come due transverter per i 76 GHz  realizzati da Fabio, I6CXB e Luciano, I3CLZ e poi… un sacco di chiacchiere, presentazione delle proprie realizzazioni, richieste di informazioni ai più esperti, accordi per sked  di test per i mesi estivi… e tanto altro ancora!
L’ invito è quindi a partecipare alle prossime edizioni, anche ai non microondisti, è sempre una bella esperienza per confrontarsi, scoprire che poi non è così difficile “lavorare” su queste bande ma soprattutto vivere (o rivivere) quell’ atmosfera pionieristica della radio!

 Altre immagini a questo link
Questo è il link al video: https://youtu.be/0egcx12d1lI

giovedì 26 marzo 2015

Remake Transverter 10 GHz

Questo pomeriggio con Francè, iw6cvn, abbiamo messo mano al trasverter per i 10 GHz. Come da titolo è un remake, ovvero, prendendo in prestito un' espressione cinematografica, un rifacimento dell' apparato dei 3 cm di IW6CVN. Il lavoro è prettamente "meccanico", si tratta di re-inscatolare i vari moduli in uno "scatolo" in maniera più compatta in un contenitore più piccolo. E' anche un pò cambiata la "filosofia" del transverter, prima era "all in one" ovvero il TRV vero e proprio, l' apparato RTV in VHF ed i circuiti accessori erano montati in un unico contenitore subito dietro la parabola. Ora si è scelto di montare i soli circuiti del TRV ( modulo TRV vero e proprio di DB6NT, driver, PA, pre e relè in guida) ancora subito dietro la parabola mentre la IF ( leggi RTX V/UHF) più scatolino commutazioni posizionato in maniera remota. Questa seconda soluzione permette di poter usare apparati diversi e lavorare anche distante dalla parabola, la complicazione è che bisogna aggiungere un altro cavo per remotizzare i "servizi" e le monitorie e si perde un pò di compattezza ma si migliora in flessibilità.
I lavori continuano... 


mercoledì 25 marzo 2015

Incontri in Sezione ARI Ancona

Nell' ambito degli incontri "Tecnici" in Sezione ARI di Ancona, ci siamo visti questo pomeriggio presso la sede sociale di Villa Beer in via Colleverde (AN).
Il progamma di quest' oggi era il seguente:
1) dalle 17,00 alle 17,30 - I6CXB Fabio - Frequenze superiori, amore a prima vista!
2) dalle 17,30 alle 18,00 - IW6ATU Guido - L'ATV, questa sconosciuta!
3) dalle 18,00 alle 18,30 - I6PZ Antonio - Ricordi di un vecchio Radioamatore.
4) dalle 18,30 alle 19,00 - I6ONE Sergio - Come sono diventato Radioamatore
Come si evince facilmente, scorrendo velocemente tra le righe, quest' incontro non è prettamente tecnico ma più storico/autobiografico dove ogni "relatore" ha raccontato le proprie esperienze, la propria vita radiantistica, il proprio innamoramento con la radio... Tutto questo ha vari tipi di lettura ovvero far conoscere agli altri soci la propria visione del radiantismo e nello stesso tempo cercare di coinvolgere gli altri colleghi OM  nelle rispettive attività, vedere se c'è qualche elemento in comune ed allargare quindi i propri orizzonti operativi.
Come da progamma ha iniziato Fabio con le sue attività in microonde e come si può immaginare, sopratutto per chi ci conosce, molte attività si sono incrociate e sovrapposte con le mie...
Io per l' ennesima volta ho raccontato dell' ATV cercando di fare proseliti, ma è una gara dura, battaglia quasi persa ma non desisto...! (clicca qui per info sull' ATV)
Emozionante e "storico" il racconto di Antonio che può vantare un inizio pionieristico della sua attività radioamatoriale... la sua storia è lunga e continuerà nelle prossime puntate!
Ha concluso Sergio con un excursus sulla sua vita radiantistica a partire dalla scintilla che ha innescato la sua passione, un libro arrivato inaspettato all' interno di una busta di fumetti...fino ad attivare più di 350 country (numero con beneficio di inventario...)!
Questo è un velocissimo resoconto del pomeriggio, bella esperienza, interessante come, se non più, di quella tecnica. Peccato che la partecipazione non sia altissima!
Alcune immagini degli incontri a questo link 

venerdì 20 marzo 2015

Chen il cinese

In realtà non è proprio "Chen", come invece diceva Venditti nel '78,   ma il mio cinesino è un Baufeng UV-5r, un rtx per V/UHF come ormai ne sono sbarcati tanti dalla Cina. Il mio è arrivato quasi imprevisto, ma dato il costo quasi irrisorio, ne ho voluto provare uno anche io. In realtà la storia è più complessa, tutto è nato nel momento in cui un mio amico ne ha acquistato uno e lo abbiamo voluto progammare da PC. Ho chiesto aiuto al mio anico Fabio che aveva tutto l' occorrente per farlo, PC, software e cavetto ed il file con già memorizzate tutte le frequenze in uso in zona. E qui viene il bello, o meglio casca l' asino, abbiamo usato il progamma CHIRP; collegato tutto l' ambaradan, fatto girare il software e scaricato i dati sul cinesino. Sembrava tutto OK invece ci siamo accorti che non riceveva più  (a meno di non sbloccare lo squelch con l' apposito tastino), mentre in TX tutto regolare! 
Grande crisi di sconforto ( si fa per dire...), poi leggendo su internet da un venditore on line scopriamo che il problema c'era ed era noto e che c' era anche una soluzione! Questo è il link al sito di Media Globe el. da dove abbiamo scoperto che il problema era legato ad una versione vecchia del sw di CHIRP!
Seguiamo tutte le istruzioni, più o meno alla lettera, ma il problema permane anche inserendo tutti i vari firmware proposti dal costruttore... allora decidiamo di comprarne un' altro e di fare copia/incolla con il firmware del nuovo apparato!
La storia sarebbe lunga...anche questa soluzione non si è rivelata risolutiva.. poi per fortuna, smanetta che ti smanetta ( o sfuticchia che ti sfuticchia, per dirlo all' anconetana) siamo riusciti ad inserire il firmware giusto e finalmente funzionare e così ci siamo trovati due apparati...ed uno quindi l' ho acquistato io!
Tutto è bene quel che finisce bene! Ma quanto ci ha fatto inquietare (chiaramente questo è un eufemismo!)!!!
Qualche INFO interessante sull' ottimo sito di Ivo I6IBE a questo link!
 

sabato 7 marzo 2015

Test APRS

Oggi un leggero flashback... un ritorno al packet-radio! Anche se poi ancora lo usiamo, anche se non proprio come ai tempi mitici pre internet quando i Radioamatori avevano realizzato una rete nazionale, per non dire europea (quasi globale) per scambiare messaggi e files... Ora è rimasto un utilizzo quasi esclusivo per il sistema di radiolocalizzazione APRS, per chi ne volesse sapere di più c'è sempre Wikipedia (clicca qui).
Oggi con Stefano (iw6aol) abbiamo collegato un TNC ad una radio, come da foto sottostante, e dato che c' eravamo abbiamo anche effettuato delle misure di sensibilità, di potenza e deviazione, nonchè prove di connessione alla rete rispolverando la mia vecchia stazione packet!
Se vuoi vedere in tempo reale il dispositivo in oggetto (IR6BC) puoi andare sul noto sito "aprs.fi" e vedere il "digi" in funzione!


Test a 76 GHz

Questo pomeriggio insieme a iw6cvn, Francè, nell' ambito dei contest ARI, abbiamo effettuato delle prove a 76 GHz, tra la nostra postazione sul molo di levante di Senigallia ed i6cxb, Fabio a Torrette di Ancona. Le "condizioni di lavoro" erano da parte nostra (per gentile concessione dell' Università di An) un transverter costruito da DL2AM, mentre l' apparato di CXB dovrebbe essere un H.M. con i soliti O.L. "surplus" quelli modificati da Eraldo/Giovanni, moltiplicatore sempre di DL2AM e mixer H.M. ( non so se da Fabio o dal tedesco) e subito in guida... una sorta di conversione diretta senza finale ne pre...  L' antenna ed illuminatore, come si evince dalle foto e dal video, sono della Procom
Il QRB non dovrebbe essere molto, 23-25 Km ma sicuramente una buona base di partenza per i prossimi test! Il collegamento non è stato difficile a prescindere dalle condizioni del WX, molto freddo ed un fastidioso vento a raffiche che rendava difficile la stabilità della parabolina...!
Le prove sono poi continuate damenica con ik6efn, Giovanni. Come sempre un video può chiarire meglio la natura della sperimentazione.